Cerca

3 modi per capire quando interrompere una relazione malsana




Perché arriva un momento in cui bisogna interrompere la propria relazione

Quand'è che una relazione si può definire malsana? Semplicemente, quando uno dei due componenti della coppia (o tutti e due) non è più sereno e non trova più nella relazione il modo per esprimersi al meglio.

Una relazione di coppia nasce sotto l'influsso dell'attrazione fisica, matura sviluppando sentimenti reciproci e va avanti negli anni perché continua a dare qualcosa ai suoi componenti: entrambi dovrebbero trovare, nel tessuto della rapporto, il modo per esprimere la migliore versione di se stessi. Quando questo non succede più, forse è giunto il momento di interrompere la relazione.



Interrompere una relazione malsana: i tre segnali

Ma come si capisce quando è davvero il momento di interrompere una relazione, che magari va avanti da anni o che è il perno di una famiglia?



I momenti negativi superano quelli positivi

Il primo segnale di una relazione che non funziona più è la conta dei momenti felici: se quelli infelici superano quelli sereni, se le litigate sorpassano di gran lunga i momenti di armonia, è giunto il momento di farsi qualche domanda. Cosa succede? Si può riparare o è compromessa del tutto?

È in questo momento che ci si deve chiedere entrambi, con onestà, se si è disposti a fare dei cambiamenti per fare in modo che le cose funzionino: se non è così, uno dei due deve avere il coraggio di dire basta.



Impossibile pensare ad un futuro insieme

Un secondo segnale da non sottovalutare è l'idea del futuro: quando una relazione è ancora stabile, nonostante i problemi, si pensa al domani sempre considerando la presenza del partner. Quando invece si guarda avanti, in un arco di tempo di cinque o dieci anni, e non si vede un futuro condiviso, la cosa deve far riflettere con serietà.



Il rancore è il protagonista della relazione

Il rancore è un altro elemento di grande importanza da tenere presente: quando domina una relazione, è in grado di avvelenarla e in genere ci riesce, presto o tardi. Per questo quando c'è, magari in seguito ad una depressione post tradimento, bisogna capire se è possibile estirparlo alla radice: perché la relazione si salvi deve scomparire completamente, oppure sarà solo un'illusoria tregua.



Infine, è giunto il momento di interrompere una relazione senza se e senza ma quando il partner ha comportamenti abusanti: si può trattare di violenza fisica, verbale o psicologica ma in nessuno di questi casi la relazione può essere salvata. La persona che mette in atto, o peggio ancora, subisce comportamenti del genere deve fermarsi, farsi aiutare, lavorare su se stesso: l'altro partner deve essere libero di allontanarsi e ricominciare la propria vita.

LE SEDI DI ROMA NORD E SUD

Via dell'Elettronica 16, 00144 - Roma

Corso Trieste 174, 00198 - Roma 

© 2023 by  Dottoressa Maria  Adelaide Caponigro - Sitemap